MODALITÀ PAGAMENTO DIRITTI DI SEGRETERIA
 
Il versamento dei Diritti di segreteria si può eseguire nelle seguenti modalità:
 
  • pagamento tramite PAYER (vedi istruzioni)
  • versamento sul C/C postale n. 14783476 intestato a Unione Valle del Savio - Sportello Unico Attività Produttive (indicare causale*)
  • versamento diretto presso qualunque agenzia della Cassa di Risparmio di Cesena (orario di sportello) sul conto di Tesoreria Unione Comuni Valle del Savio: Codice Iban IT 66 N 06120 23933 T20330048001 - BIC CECRIT2C – intestatario Unione Valle del Savio -Sportello Unico Attività Produttive (indicare causale*)
  • versamento a mezzo bonifico bancario sul medesimo conto di Tesoreria Comunale della Cassa di Risparmio di Cesena (indicare causale*).
 
* La causale da indicare è la seguente: DIRITTI DI SEGRETERIA – n° pratica – titolare pratica
 
I pagamenti dei diritti di segreteria vanno espletati attraverso la scelta di una delle modalità sopra indicate e le ricevute degli avvenuti pagamenti, scansionate ed allegate all'inoltro della pratica telematica.
 
 
 
MODALITA' PAGAMENTO BOLLI PER PRATICHE TRASMESSE TELEMATICAMENTE
 
Il pagamento dei bolli dovuti per pratiche telematiche si può eseguire nelle seguenti modalità:
 
 1- pratica inviata tramite il portale SUAPER, il pagamento dell'imposta di bollo dovrà avvenire: 
 
  • tramite la piattaforma di pagamento PAYER
      (PayER è la piattaforma dei pagamenti della Regione Emilia-Romagna che permette di effettuare transazioni online, attraverso un sistema guidato; la piattaforma è integrata con il portale SuapER per la presentazione delle domande in maniera telematica).
 
  • con MODULO F23 dell'Agenzia delle Entrate
      (Una volta compilato il modulo, l'importo dovuto dovrà essere versato presso gli sportelli di banche, di Poste Italiane S.p.A. oppure degli agenti della riscossione o pagato direttamente sul sito dell'Agenzia delle Entrate. L'utente, dopo aver effettuato il pagamento dell'imposta di bollo dovrà obbligatoriamente allegare alla domanda la prova del versamento effettuato, costituita dal file in formato .pdf  dell'attestazione/quietanza di avvenuto pagamento (es. la scansione della ricevuta di pagamento oppure la ricevuta digitalizzata nel caso si  sia utilizzato un servizio homebanking).
 
 
2 - pratica inviata tramite PEC, il pagamento dell'imposta di bollo dovrà avvenire:
 
  • con MODULO F23 dell'Agenzia delle Entrate
      (Una volta compilato il modulo, l'importo dovuto dovrà essere versato presso gli   sportelli di banche, di Poste Italiane S.p.A. oppure degli agenti della riscossione o  pagato direttamente sul sito dell'Agenzia delle Entrate. L'utente, dopo aver effettuato il pagamento dell'imposta di bollo dovrà obbligatoriamente allegare alla domanda la prova del versamento effettuato, costituita dal file in formato .pdf  dell'attestazione/quietanza di avvenuto pagamento (es. la scansione della ricevuta di pagamento oppure la ricevuta digitalizzata nel caso si  sia utilizzato un servizio homebanking).
 
Per le istanze trasmesse in via telematica l'imposta di bollo è dovuta in misura forfettaria in € 16,00 a prescindere dalla dimensione del documento; allo stesso modo per gli atti e provvedimenti rilasciati in modalità telematica.