« Indietro

Concessione di alcuni locali di Palazzo Pesarini - Domande entro il 19 giugno

L'Unione dei Comuni Valle Savio intende concedere in uso alcuni locali, posti all'interno di palazzo Pesarini, sito in via verdi, 4 - San Piero in Bagno - a soggetti del settore no-profit che realizzano attività e servizi, concorrendo al soddisfacimento di bisogni in ambito: a) socio-assistenziale; b) scolastico-culturale; c) di formazione e sviluppo di arti e mestieri; d) turistico-promozionale; e) ricreativo-sportivo; f) ambientale; g) di protezione civile.
 
L'assegnazione sarà fatta sulla base di una graduatoria formulata da una apposita Commissione, a seguito delle richieste pervenute.
La concessione sarà triennale.
 
Possono fare richiesta dei locali in oggetto i soggetti di seguito indicati, che abbiano sede e siano operativi nel territorio dell'Unione:
a) enti di diritto privato di cui all'art. 14 e seguenti del Codice Civile che svolgono un'attività diretta a soddisfare interessi morali, culturali, sportivi, socio-assistenziali, ricreativi e ambientali, anche ai non soci od iscritti, e il cui atto costitutivo o statuto preveda:
• l'assenza di scopo di lucro;
• regole democratiche di organizzazione interna;
• l'ammissione di nuovi soci o aderenti;
• l'elettività e gratuità delle cariche associative e delle prestazioni degli aderenti;
• l'obbligo di formazione del bilancio;
b) associazioni di promozione sociale e organizzazioni di volontariato così come definite dalla normativa vigente, associazioni sportive dilettantistiche di cui all'articolo 90 della legge 27 dicembre 2002, n. 289, iscritte ad appositi registri;
c) organizzazioni non governative di cui alla legge 26 febbraio 1987, n. 49, le cooperative sociali di cui alla legge 8 novembre 1991, n. 381.
 
La domanda va presentata entro le ore 14 del giorno 19 GIUGNO 2017 in carta libera a mano o per posta con racc. AR o per PEC (posta elettronica certificata) secondo le modalità di cui all'art. 65 del Codice di Amministrazione Digitale (D.Lgs. n. 82/2005 e s.m.i.) e dovrà indicare:
• le generalità del rappresentante del soggetto richiedente;
• la denominazione, la sede legale e i recapiti del soggetto richiedente;
• gli estremi di registrazione negli appositi registri di cui al precedente articolo;
• la dichiarazione di aver preso visione del presente Disciplinare e di accettare le disposizioni ivi contenute.